Pisa Book Festival verso il gran finale. Grandi protagoniste: Nadeesha Uyangoda, Milena Lalovic, Caterina Soffici e le scienziate di Ego-Virgo. Arriva anche il re della satira, Federico Palmaroli

Gran finale per Pisa il Book Festival, la nuova formula di evento diffuso sui Lungarni, che coinvolge per le presentazioni con gli autori anche due dei musei più amati dal pubblico (Navi Antiche e Palazzo Blu), registra fra i visitatori e gli espositori applausi ed entusiasmo. Moltissimi gli ingressi alla fiera e alle presentazioni nei primi tre giorni di fiera: circa 700 ogni ora nelle tre sedi della manifestazione.
Oggi giornata densa di iniziative e grandi nomi. Alle 11 arriva il ‘re della satira’, Federico Palmaroli le cui foto-vignette, conosciute come «Le più belle frasi di Osho» spopolano sui social e sui principali giornali e trasmissioni italiane.
A 700 anni dalla morte il Festival celebra Dante, il più grande poeta italiano, con tre incontri nella giornata di oggi, il primo evento a Palazzo Blu con due studiosi danteschi, Alberto Casadei e Paolo Gervasi, nel pomeriggio la presentazione del volume corale curato da Edoardo Rialti, Le segrete cose. Cento voci contemporanee per la Commedia di Dante (guarda il video) e l’ultimo alle 18 con Lina Bolzoni, italianista emerita della Scuola Normale, che presenta il volume celebrativo della Treccani dedicato al padre della lingua italiana «La Commedia di Dante nello specchio delle immagini» (guarda il video).
La giornata di domenica riserva altri ospiti molto attesi, come Nadeesha Uyangoda autrice del volume L’Unica persona nera nella stanza (66thand2nd) in conversazione con Laura Montanari, le voci femminili della poesia con Elisa Donzelli e Francesca Matteoni. Alle 14 arriva Dario Levantino con una nuova storia di speranza e redenzione pubblicata da Fazi, mentre alle 15 è la volta di Caterina Soffici con il suo ultimo libro «Quello che possiedi» (guarda il video). Alla stessa ora, Marina Lalovic presenta La Cicala di Belgrado, pubblicato da Bottega Errante Edizioni. Torna a Pisa,grande amico del Pisa Book Festival, Marco Vichi per raccontare «Ragazze smarrite» (Guanda) con letture di Lorenzo Degl’Innocenti (guarda il video). La Storia di nuovo sotto i riflettori con   Adriano Prosperi che presenta il suo ultimo libro «Tremare è umano. Una breve storia della paura. Con lui a Palazzo Blu ci sono Cosimo Bracci Torsi, presidente della Commissione Cultura della Fondazione Pisa, e lo storico Ettore Cinnella (guarda il video). Donne ancora protagoniste con l’osservatorio Ego-Virgo che porta in scena Patrizia Caraveo, Athena Coustenis e Ornella Piccinni, in una riflessione su «Le donne e i paesaggi dell’astronomia» (guarda il video).
L’ingresso alla fiera e agli incontri è gratuito ma è necessario esibire il Green Pass. Sul sito www.pisabookfestival.it  le prenotazioni per gli eventi restano aperte sino a due ore prima dell’inizio dell’evento. Gli orari di apertura della fiera: da venerdì 1 a domenica 3 dalle 10 alle 20.  Partner e sponsor del Pisa Book Festival sono la Fondazione Pisa, il Comune di Pisa, la Camera di Commercio di Pisa, Acque Spa. Media partner della manifestazione è la Rai con Rai Cultura e Radio3.
X
X