Pisa Book Festival, venerdì 7 giugno primo assaggio della diciassettesima edizione: porte aperte al pubblico e lectio magistralis sull’Europa

Il Palazzo dei Congressi apre le porte a pubblico e studenti per un primo assaggio di novità e ospiti. Si svelano il Paese ospite d’onore e i primi risultati del sondaggio per la creazione di una “Biblioteca dell’Europa”. Pomeriggio a Palazzo Blu con Marcello Verga e la sua lectio magistralis sull’Europa.

Pisa, 4 giugno 2019 Venerdì 7 giugno dalle 10 alle 13, il Palazzo dei Congressi riapre le porte agli amici del Pisa Book Festival e a tutti gli appassionati della lettura per un primo assaggio della diciassettesima edizione del salone dell’editoria indipendente, in programma da giovedì 7 a domenica 11 novembre 2019. La prima grande novità dell’anteprima di quest’anno, che vedrà la partecipazione degli studenti delle scuole cittadine e la presenza dei curatori delle rubriche del PBF, è la doppia location: la mattina al Palazzo dei Congressi e il pomeriggio, dalle ore 17, a Palazzo Blu per la lectio magistralis di Marcello Verga.

Sono due, per gli appassionati dei libri e del Pisa Book Festival, gli appuntamenti da non perdere nella mattina di venerdì al Palazzo dei Congressi. Dalle 10 alle 11, grande protagonista sarà il progetto #LeggereaScuola, una delle punte di diamante del PBF, che da anni promuove la lettura fra le giovani generazioni e coinvolge gli studenti che, nei tre giorni della rassegna, presentano al pubblico testi e autori scelti. E proprio in occasione dell’anteprima saranno affidati ai ragazzi i consigli di lettura per l’estate: una rosa di autori e di titoli di case editrici indipendenti da leggere per prepararsi al grande appuntamento d’autunno con il PBF, quando gli studenti stessi diventeranno critici e presentatori.

L’altra grande novità dell’Open Doors del 7 giugno sarà la prima proiezione dei risultati del sondaggio, lanciato sui canali social del PBF, per creare una “Biblioteca d’Europa”. Chiunque, attraverso Facebook, Instagram e Twitter potrà partecipare al sondaggio indicando tre dei propri autori europei preferiti. Per votare basta disporre di una app di lettura del QR code: le istruzioni sono sulle pagine social del PBF.

L’Open Doors di venerdì 7 giugno sarà anche l’occasione per tutti gli studenti universitari di ricevere informazioni e indicazioni su come svolgere uno stage al Pisa Book Festival.

Alle 11 sarà la volta della magia della parola. Lucia Della Porta, direttrice artistica del PBF, e gli scrittori Vanni SantoniLuca Ricci e Sebastiano Mondadori presenteranno alcune delle novità in programma nella rassegna d’autunno. Fra ritorni e debutti tornerà la rubrica Made in Tuscany, dedicata agli scrittori toscani, coordinata da Vanni Santoni, scrittore e giornalista, candidato al premio Strega nel 2017, ora in libreria con I fratelli Michelangelo (Mondadori). Grande attesa per Luca Ricci, fra gli scrittori del momento con il suo ultimo libro Trascurate Milano (La Nave di Teseo), e la sua rubrica Alla ricerca del canone perduto, dedicata alla critica letteraria. All’appuntamento di venerdì non mancherà Sebastiano Mondadori, fondatore della scuola di scrittura creativa Barbabooth e curatore dal 2013 per il Pisa Book Festival delle masterclass di Scrittura Creativa. Torneranno anche gli incontri del Repubblica Café curati dai giornalisti della Redazione di Firenze.

L’Europa sarà il filo conduttore dell’anteprima di venerdì. Alle 17, a Palazzo Blu, Marcello Verga, professore ordinario di Storia Moderna alla Facoltà di Scienze Politiche “Cesare Alfieri” di Firenze, terrà una lectio magistralis dal titolo: “L’Europa: celebrare il passato per costruire il futuro”. Dal 2015 al 2019, direttore dell’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea del CNR, Verga è stato allievo e poi ricercatore alla Scuola Normale Superiore di Pisa e poi professore all’Università di Pisa. Membro del panel di esperti dell’European Cultural Heritage della Commissione dell’Unione Europea, a Palazzo Blu ricostruirà i momenti più significativi del processo di integrazione economica e politica degli Stati fino all’apertura della Casa della Storia Europea, avvenuta nel 2017, a Bruxelles, e al recente varo del programma European Heritage Label.

La partecipazione alla giornata è libera e aperta a tutti. Partner del Pisa Book Festival sono Fondazione Pisa, Regione Toscana, Comune di Pisa, Fondazione Palazzo Blu, Camera di Commercio di Pisa.

Il programma della giornata:

Al Palazzo dei Congressi:

ore 10: Registrazione delle classi che partecipano al progetto #LeggereaScuola; sondaggio per la scelta degli scrittori più rappresentativi della cultura europea e scelta dei libri da leggere in estate.

ore 10.30: Registrazione e orientamento degli studenti universitari interessati a svolgere un tirocinio al Festival.

ore 11: La magia della parola. I curatori presentano la programmazione della 17esima edizione.

A Palazzo Blu:

Ore 17: Lectio magistralis di Marcello Verga (Università di Firenze): L’Europa: celebrare il passato per costruire il futuro.

wp ecommerce - e-commerce wordpress