Martin Jankowski

© Berliner Literarische Aktion
© Berliner Literarische Aktion

Martin Jankowski, nato a Greifswald (allora nella Repubblica Democratica Tedesca) nel 1965, è uno scrittore e poeta berlinese. Ha iniziato negli anni ottanta come cantautore nel movimento d’opposizione di Lipsia. Anche se le cosiddette “procedure operative” della STASI vietavano i suoi testi, le sue canzoni e poesie divennero popolari durante le manifestazioni del lunedì (Montagsdemonstrationen) che portarono alla caduta del muro di Berlino e alla fine della RDT. Dopo il 1989 pubblica canzoni, quattro libri di poesia, racconti brevi, nonché saggi, libri di critica letteraria e un romanzo sul 1989 (Rabet, 1999). Le sue opere sono state tradotte in 17 lingue e hanno ricevuto importanti premi quali il German Literary Science and Philosophy Prize (1998) e l’Alfred Doeblin Scholarship of the German Academy of Arts (2006). Dirige il Berliner Literarische Aktion e.V., cura progetti internazionali e organizza regolarmente incontri letterari. A nome del Netzwerk freie Literaturszene Berlin, è stato responsabile del festival STADTSPRACHEN fino al 2016. Dal 2017 è project manager del progetto PARATAXE e direttore generale dello Stadtsprachen Magazin.

EXTRA LARGE. Multilinguismo al Pisa Book Festival: due autori della scena internazionale berlinese incontrano il pubblico: Irina Bondas e Rafael Mantovani. Modera Martin Jankowski. 

wp ecommerce - e-commerce wordpress