Chen Qiufan

chen-qiufan

Chen Qiufan (A.K.A. Stanley Chan) è uno degli esponenti più rappresentativi della nuova generazione cinese di autori di narrativa di speculazione. È noto per la sua combinazione stilistica di realismo e New Wave, ed è stato definito  il “William Gibson cinese”. Le sue opere sono state tradotte in molte lingue e hanno ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui 9 premi Nebula cinesi (il corrispettivo cinese del premio Hugo americano), 3 premi Galaxy e un premio World F&SF per la traduzione. Le sue opere più rappresentative includono The Waste Tide (edizione inglese tradotta da Ken Liu che sarà pubblicata da Tor, Head of Zeus, Penguin e Random House negli Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Spagna nel 2019), Censored Malattia futuraThe Age of PosthumanThe Algorithm for Life. Si è laureato alla Università di Pechino in Letteratura e Cinema cinese. In precedenza ha lavorato per Google, Baidu e VR/Mocap ed è stato a capo della Startup Noitom Technology per oltre dieci anni. Ora dirige il suo studio Thema Mundi per lo sviluppo di progetti di film e lungometraggi di SF. È membro della SFWA (Science Fiction Writer Association), presidente della CSFA (Chinese Science Fiction Writer Association) e ha un seggio nella Xprize Foundation SFAC (Science Fiction Advisory Council) come unico partecipante cinese.

Chen Qiufan incontra il pubblico del Pisa Book Festival sabato 10 novembre alle ore 15:00 in compagnia dello scrittore Francesco Verso, curatore delle antologie di racconti di fantascienza cinese Nebula e Sinosfera

Uno dei più celebri scrittori di fanstascienza ed esperti di tecnologia in Cina

waste-tide