Eugene Ostashevsky

© Dirk Skiba
© Dirk Skiba

Eugene Ostashevsky, nato a Leningrado nel 1968, è un poeta russo-americano. Emigrato negli Stati Uniti con la sua famiglia nel 1979, ha studiato letterature comparate a Stanford. Nel 2005 pubblica il suo primo libro di poesie Iterature, seguito da The Life and Opinions of DJ Spinoza (2008) e da The Pirate Who Does Not Know the Value of Pi (2017), un libro sulla relazione affettiva tra un pirata ed un pappagallo.  Ha tradotto dal russo poeti futuristi e sperimentali come Vladimir Majakovskij, Daniil Charms, Aleksandr Vvedenskij, Elena Fanajlova e Dmitri Golynko. Ha anche tradotto Elisa Biagini dall’italiano. Insegna letteratura all’Università di New York e nel 2016 è stato il primo visiting writer russo-americano presso l’Università Humboldt di Berlino.

Sabato 11 novembre alle ore 15:00 in Sala Fermi non perdetevi l’evento EXTRA LARGE // Parataxe. Due autori della scena internazionale berlinese incontrano il pubblico: Rasha Abbas (Siria) e Eugene Ostashevsky (Russia/USA). Moderano Martin JankowskiAnna Giannessi.

Domenica 12 novembre ore 11:00 in Sala Pacinotti, Eugene Ostashevsky incontra il pubblico per parlare di Poesia in traduzione.