Marco Malvaldi


Marco MalvaldiMarco Malvaldi
è un chimico pisano e vive a Pisa, dov’è nato nel 1974. Ha esordito col giallo Briscola a cinque (2007) edito da Sellerio. Con la stessa casa editrice ha pubblicato quasi tutti i suoi romanzi, tra i quali: Il gioco delle tre carte, (2008, Sellerio), Il re dei giochi (2010, Sellerio), La carta più alta (2012, Sellerio), Il telefono senza fili (2014, Sellerio). Essi formano la serie ambientata al BarLume, in cui ritornano i personaggi dei nonni Ampelio, Aldo, il Rimediotti e il Del Tacca (che si esprimono in vernacolo pisano) e Massimo, il barista-detective di Pineta. Oltre ai molti racconti inclusi nelle antologie «in giallo» della Sellerio (Un Natale in giallo, Un Capodanno in giallo, Carnevale in giallo, etc., 2011-2015), ha collaborato col professor Roberto Vacca per il saggio La pillola del giorno prima. Vaccini, epidemie, catastrofi, paure e verità (2012, Transeuropa) e con il prof. di Fisica Sperimentale di Pisa Dino Leporini (Capra e calcoli. L’eterna lotta tra gli algoritmi e il caos 2014, Laterza). Dopo il fortunatissimo Argento vivo pubblicato nel 2013 da Sellerio, Malvaldi ha scritto un altro giallo ambientato a Pisa: Buchi nella sabbia, per poi tornare nel 2016 ai vecchietti del Barlume, con La Battaglia Navale.

Al Pisa Book Festival Malvaldi presenta il suo ultimo libro Sei casi al BarLume (Sellerio, 2016). Tornano i vecchietti del BarLume in sei racconti. Nell’inedita prefazione, a sua volta una sorta di racconto tra i racconti, l’autore, informando della genesi dei personaggi e delle situazioni, ricorda cose della sua gente e dei suoi luoghi così cariche di stranezze di paradosso e di umorismo naturale che si stenta a credere che non siano opera di finzione. “Poco di quello che esce dalla bocca di nonno Ampelio è inventato”. Dunque le irriverenze, i giochi geniali di parole, le “sudicerie” oltre il politicamente corretto, il cinismo miscredente, gli strani figuri che si affacciano al bancone del bar, insomma: il clima irresistibilmente anarchico del paesino toscano di Pineta che tanto profuma di antica libertà municipale, viene tutto da un vissuto.

Doppio appuntamento in fiera con Marco Malvaldi. Sabato 12 alle ore 12:00 è prevista la presentazione del libro L’infinito tra parentesi. Storia sentimentale della scienza da Omero a Borges (Rizzoli), l’incontro sarà curato dal Liceo Classico di Pontedera, docente Monica Mascagni. Domenica 13 alle ore 18:00 è previsto un incontro d’eccezione: il Marco Malvaldi del Barlume incontra il collega giallista Gaetano Savatteri.

6casi
Acquista il libro di Malvaldi in fiera allo stand Sellerio (stand 165), oppure ordinalo adesso su Amazon:

amazon